Linfodrenaggio

Al fine di curare gli edemi e favorire una corretta circolazione sanguinea e dei liquidi corporei, pratico la tecnica del drenaggio linfatico manuale, detta anche linfodrenaggio.
Si tratta di una particolare tecnica di massaggio che, ideata negli anni Trenta dal Dr. Vodder, è funzionale alla cura delle insufficienze del sistema linfatico attraverso la stimolazione dell’attività del sistema linfatico immunitario stesso, adibito alla protezione dell’organismo. Tale massaggio favorisce l’eliminazione dai tessuti dei liquidi ristagnati, svolgendo un’azione drenante utile anche nel trattamento degli edemi; inoltre calma il dolore e agisce positivamente sul sistema neurovegetativo, in particolare su quello parasimpatico, contribuendo al benessere generale della persona.

L’EFFICACIA DEL TRATTAMENTO

L’efficacia del linfodrenaggio dipende dalla sua corretta esecuzione, che non deve provocare dolore nè arrossare la pelle: il movimento deve rispettare la direzione del flusso della linfa verso le stazioni linfonodali e, considerando le caratteristiche del sistema circolatorio linfatico, occorre modulare la pressione delle varie manovre, adeguandola al tessuto del soggetto.
Le pressioni che applico con il massaggio sono molto lente, ritmate e di leggera intensità , al fine di accelerare il deflusso linfatico nelle zone di ristagno verso i canali di drenaggio, in modo da liberare l’interstizio tessutale dai liquidi che vi si sono accumulati.
Ne consegue un immediato benessere per il paziente, che avverte subito una sensazione di leggerezza nella zona del corpo interessata, oltre che un miglioramento dell’aspetto e del colorito cutaneo. Gli effetti positivi del linfodrenaggio emergono sin dalle prime sedute anche nei casi di ulcere trofiche e ferite, poichè ad essere accelerato è il processo di cicatrizzazione.
Le tempistiche del trattamento sono soggette alla diffusione e all’entità dell’edema, oltre che alla risposta del paziente al massaggio.
Il drenaggio linfatico manuale principalmente viene applicato per il trattamento del linfedema, sia primitivo che secondario. Inoltre è consigliato in campo vascolare venoso, ortopedico, nelle patologie otorinolaringoiatriche croniche, in alcune affezioni dermatologiche, nel trattamento delle stasi del paziente anziano, negli edemi post traumatici e nella patologie traumatiche minori.
Il metodo eseguito è tutelato e diffuso dall’Associazione Internazionale del Drenaggio Linfatico Manuale “Originalmethode Dr. Vodder” (A.I.D.M.O.V.), associazione fondata dal Dr. Vodder nell’anno 1982 a Losanna.
La mia formazione è avvenuta partecipando ai corsi organizzati da A.I.D.M.O.V., coordinati dalla Dr.ssa Denisa Giardini, Presidentessa della sezione italiana dell’associazione, e riconosciuti dal Ministero della Salute nell’ambito della Formazione Continua in medicina.