Agopuntura

 

L’Agopuntura è una delle tecniche facenti parte della MTC; con il termine agopuntura si intende la stimolazione di punti della superficie corporea attraverso l’infusione di aghi nella cute a scopo terapeutico. Si tratta di una branca della Medicina Tradizionale Cinese molto efficace in alcuni specifici campi di applicazione.

In Occidente, l’Agopuntura è ormai presente da diversi anni, ed è messa al vaglio dalla medicina ufficiale (allopatica). Esistono ormai diversi studi pubblicati, sulle evidenze e l’efficacia dell’agopuntura, anche se, su alcune applicazioni specifiche, manca ancora qualche studio attendibile.

L’Agopuntura in Italia è di competenza medica, ovvero chi utilizza questa tecnica, deve essere un Medico Laureato in Italia o deve ottenuto il riconoscimento del titolo, se lo ha conseguito in un altro paese. Tale medico, dovrà anche aver seguito una Scuola di Agopuntura e MTC. Il medico che esercita la MTC deve essere un abile ed attento osservatore, per poter cogliere tutte le informazioni che i sensi forniscono: l’osservazione è il primo passo verso la diagnosi in MTC.

L’Agopuntura, così come le tecniche affini quali tuina, moxa, coppettazione, sua sha, utilizzano la stimolazione di punti e/o zone, attivi/e sulla superficie corporea, per agire su molteplici disturbi, siano essi più superficiali (pelle, muscoli), che più profondi (organi, visceri).

Sono numerosi i campi di applicazione di questa tecnica, tra cui possiamo citare i dolori mestruali, disturbi della sfera emotiva, disturbi dell’articolazione tempora-mandibolare (ATM), vari tipologie di dipendenze (fumo, alcol ecc…), dermatiti, ecc..